Alice Savage

How do you approach to the job? 
Most of the times I just sit at the desk and start to doodle. Trying to empty my mind and let my inner world speak to me; I try to think the less I can in the first steps of an artwork, I find that this way I leave a lot of unuseful prejudices out. Once I figured out what the drawing will be, how it will more or less look, I start to think about the more technical side (lights/shadows, lines, and all that fancy). Sometimes, actually quite often, I take the first steps from something I doodled on my sketchbook; I am an avid doodler. 

Are you always satisfied with the final result? if not, what do you do? 
Hm. Lately, it happens more often to be satisfied of a piece. If not completely, at least of a good part of it! If that doesnt happens…well it’s life! I see drawing more as a meditative and life teaching process rather than just the mere production of something pretty; so, I take every lesson it gives me, included the failures.  
Where do you find the inspiration? 
It’s everywhere. The beauty that is all around us, in the tiny things that we ignore most of the time; insects and flowers and birds have a sacred, special beauty that inspires me. Then, the works of so many wonderful artists that speak to my soul.
Seeing at the world or is just something  inside of you? 
Taking little parts of the world inside me, and then looking at them. Never just looking outside. The world scares me. 
What are your artistic preferences and how do they influence you? 
Pfft. We could stay here hours. My influences are so many, so many, and so variegated! I can say Klimt and Mucha have been big influences since my teen years, and they still are. Then there is a constant flow of artists that cross my path and fill me of awe and stay with me for a while; right now I am deeply enamored of Vania Zuravliov, he made me want to try my hand at ink and tonal drawing. It’s frustratring. And beautiful! 
What’s your hobby? 
I adore to read. Makes me sad that I cant read AND draw in the same tme; it would be so perfect! I play the ukulele, and I knit.
TRADUZIONE
Come ti approcci al lavoro? 
La maggior parte delle volte semplicemente siedo alla scrivania e inizio a fare schizzi. Cerco di svuotare la mente e lasciare che il mio mondo interiore mi parli; cerco di pensare il meno possibile durante i primi passi di un lavoro, penso che in questo modo un sacco di pensieri e pregiudizi inutili vengano zittiti. Una volta che ho capito cosa disegnerò, come apparirà, penso alle cose un po’ più tecniche (luci/ombre, linee ecc.). A volte, anzi spesso, prendo i primi passi da qualcosa che ho schizzato sul mio sketchbook; adoro disegnare sul mio sketchbook. 
Sei sempre soddisfatta del risultato finale? E se no, che fai? 
Hm. Ultimamente mi capita sempre più spesso di essere soddisfatta di un lavoro. Se non completamente, almeno di una buona parte di esso. Se ciò non succede….beh è la vita! Vedo il disegno più come un processo meditativo e di insegnamento sulla vita, che una mera produzione di qualcosa di carino; quindi, cerco di accettare ogni lezione che ha da darmi, inclusi i fallimenti. 
Come ti viene l’isprazione? 
E’ dappertutto. La bellezza che è intorno a noi, nelle piccole cose che ignoriamo la maggior parte del tempo; gli insetti e i fiori e gli uccelli hanno una bellezza speciale e sacra che mi ispira. E poi, i lavori di così tanti fantastici artisti che parlano alla mia anima. 
Guardando il mondo o interiormente? 
Prendendo piccole parti del mondo dentro di me, e guardandole. Mai guardando l’esterno. Il mondo mi spaventa.
Quali sono i tuoi riferimenti artistici e non e come ti influenzano?
Pfft. Potremmo stare qui ore. Le mie influenze sono così tante, così tante, e così diverse! Posso dire che Klimt e Mucha sono stati una grande influenza negli anni dell’adolescenza, e lo sono tutt’ora. Poi c’è questo flusso costante di artisti che incrocio sul cammino e che mi riempiono di meraviglia e restano con me per un po’; al momento sono completamente innamorata del lavoro di Vania Zuravliov, mi ha fatto venire voglia di provare l’inchiostro e il disegno tonale. E’ frustrante. E bellissimo! 
Qual’è il tuo hobby?
Adoro leggere. E’ triste che non possa leggere e disegnare nello stesso tempo; sarebbe perfetto! Poi suono l’ukulele e faccio la maglia.

Annunci

One thought on “Alice Savage

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...