Ale Giorgini "AAARGH"

Come ti approcci al lavoro?

Non c’ho mai fatto caso, giuro. Forse perché non ho un “modello” di approccio, forse perché mi capita di lavorare in ambiti fra i più disparati: televisione, editoria, animazione, pubblicità, moda, arte. 

Ognuno di questi settori richiede modalità, tempi ed esecuzioni diverse. 
Una cosa però è comune a tutti: 
ho lo studio a casa mia e quindi ho imparato ad avere sempre una ferrea disciplina nell’orario di lavoro. 
Quasi sempre. 

Sei sempre soddisfatto del risultato finale? 
E se no, che fai?

Solitamente arrivo al risultato finale solo se mi convince. 
Se una cosa non mi piace, la butto e riparto da zero. 
A volte, invece, mi capita di rivedere un mio lavoro dopo molto tempo e allora inizio a pensare che avrei potuto farlo in maniera diversa. 

Come ti viene l’ispirazione?

Non c’é una gestazione “standard”. 
Mi piace molto osservare: volti, gesti, situazioni, espressioni. Spesso i protagonisti delle mie illustrazioni o dei miei fumetti sono traduzioni in segno di persone che ho realmente incontrato o di momenti che ho vissuto davvero. 
Ma mi lascio ispirare anche da quello che leggo, dai film che vedo, dalla musica che ascolto.

Guardando il mondo o interiormente?

É un processo che comprende entrambi. 
Il mio cervello spedisce al mio stomaco tutto quello che vedo/leggo/ascolto. 
Poi lì, in realtà, non so bene che succede: tutto viene rimescolato e rimandato su al cervello, che traduce e sintetizza tutto in immagini.

Quali sono i tuoi riferimenti artistici e non e come ti influenzano?

Ho conosciuto e collaborato con artisti da tutto il mondo: Diavú, Joe Ledbetter, Jeremyville, Buff Monster, Bunka, Giacon, Corradi, AlePop, Jim Avignon, Jon Burgerman. 
Da ognuno ho imparato qualcosa ed ognuno di loro ha contribuito alla mia crescita artistica. 
Seguo ed ammiro molto anche artisti come Shag, Murakami, Mattotti, Glenn Barr, Jeremy Fish, Gary Baseman, Ciou, Mattioli, Cavazzano, Le Pins, Hewlett. 

Qual’è il tuo hobby?

Non ne ho. Ho la fortuna di fare ciò che amo per vivere e vi ci dedico tutto il mio tempo. Se ne avanzo un po’, lo uso per riposare.

http://www.aaargh.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...