Luigi Bicco

Come ti approcci al lavoro?
Cerco di farmi un’idea molto precisa leggendo l’articolo in questione (se si tratta di una illustrazione editoriale) o la sinossi e un breve estratto del libro (nel caso si trattasse di una copertina per un romanzo).
Cerco di partire da un concetto puro e semplice che voglio trasmettere in chi guarda. 

Non pongo limiti alla tecnica, posso partire da un disegno fatto a mano o da uno scatto fotografico realizzato ad hoc. 
Il resto lo fa l’amore per i vettori.


 


Sei sempre soddisfatto del risultato finale? E se no, che fai?

Per la maggior parte delle volte, a parte rare occasioni, sono sempre INsoddisfatto del risultato finale. Non mi staccherei mai dall’illustrazione che sto realizzando. C’è sempre una tavolozza colori diversa da sperimentare o ancora una zona d’ombra che potrebbe donare più rilievo alla figura.
Cerco di sfruttare sempre tutto il tempo che ho a disposizione. 

Se ho un paio di giorni, lavoro due giorni, ma se ho una settimana, sono capace di lavorare su quella stessa illustrazione per l’intera settimana (a meno che io non abbia anche altro da fare, il che capita spesso).

Come ti viene l’ispirazione?

Guardando e osservando. Soprattutto i lavori in rete dei designer e degli illustratori da tutto il mondo. Non mi stanco mai di “imparare” in questo senso e non ho mai smesso di guardare davvero. Dedico a questa “attività” (per me molto rilassante, oltretutto) una mezz’ora al giorno. E cerco di riportare ispirazioni e sensazioni anche sul mio blog e, recentemente, anche sul mio Tumblr.
Ci sono davvero troppe cose da guardare, per far finta di nulla. Non mi piace chi è troppo sicuro di sé e del proprio lavoro, soprattutto in questo campo. Significa che ti sei fermato al palo.

Guardando il mondo o interiormente?

Fuori. Assolutamente fuori dal mio giardino. Anche se, dopo essersi ispirati, c’è tutta una fase di dinamica e sensibilità dove viene fuori l’estro e il sentire personali. L’impronta finale (un’illustrazione finita) racconda del proprio autore più di una carta d’identità.

Quali sono i tuoi riferimenti artistici e non e come ti influenzano?
Sono davvero troppi, ma nessuno in particolare influenza davvero il mio lavoro.
In realtà non mi piace avere uno stile davvero unico o riconoscibilissimo. Mi piace spaziare tra generi e tecniche. Quello che ho voglia di fare oggi, non è quello che avevo voglia di fare ieri. E questa cosa resterà la croce e la delizia del mio modo di pormi nei confronti di questo bellissimo lavoro.
Certo è che non posso fare a meno di guardare le luci e le ombre di
Edward Hopper, i giochi di forme di Picasso, i gloriosi balletti sotto l’ombrello di Jack Vettriano, la grandiosa costruzione e le atmosfere di Ferenc Pinter o gli scenari pieni di passione di Jim Flora.
Al peculiare stile infografico di
Gerd Arntz o al design intelligente di Dieter Rams.
Ma guardo anche alle leve di più recente formazione. La creatività pura di
Carl Kleiner, il mondo immaginifico di Jon Burgermann, il disegno espressivo di Olivier Kugler il minimalismo di Olly Moss e Christopher Gray.
Non si finisce mai di imparare, come dicevo.
Qual è il tuo hobby?

Mille e più di mille. L’illustrazione, i fumetti, le letture intelligenti, la musica jazz, il cinema ragionato (meglio quello che si fa con due lire e dove vengono fuori soprattutto le idee buone).
Tutto ciò che possa ispirare o che porti un minimo di riflessione, insomma.

Per la maggior parte i suoi lavori sono stati pubblicati
da:
Minimum Fax, Internazionale, La Stampa,
Rockerilla Magazine, Gremese Editore
e
Amnesty International.

Sito: www.luigibicco.it
Blog: luigibicco.blogspot.com
Tumblr: primaopoi.tumblr.com
Behance: www.behance.net/luigibicco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...